venerdì 11 settembre 2015

Kukri: Il coltello dei Gurkha

gurkha
Il Kukri non è solo il coltello nazionale del Nepal, ma è l'arma che simboleggia il coraggio del guerriero Gurkha
Utilizzato in antichità come strumento da lavoro per tagliare la legna o macellare gli animali, questo pezzo d'acciaio diventa nelle mani del soldato Gurkha una arma micidiale. 
Gli Occidentali conobbero per la prima volta del Kukri durante il conflitto Indio-nepalese, che vide la Compagnia britannica delle Indie orientali combattere contro il Regno del Nepal dei Gurka (1814-1816). 
La sua efficacie combinata al coraggio dei Guerrieri nepalese convinsero l'Esercito britannico a istituire una Brigata Gurkha, diffondendo l'uso del kukri anche in altri corpi dell'esercito coloniale del Commonwealth.


kukri


Si presume che la particolare forma del Kukri discenda dalle spade dei cavalieri macedoni (kopis) che invasero l'India nel IV secolo o da quelle indossate dai turchi ottomani nei periodi successivi (yatagan)
La lama ricurva (20°), affilata nella parte concava, permette un maggiore angolo d'affondo senza il bisogno di piegare il polso e lo spessore da all'arma una velocità di impatto elevata. La combinazione di queste caratteristiche permette di infliggere profonde ferite e di frantumare le ossa.



Il guerriero Gurkha, porta insieme Kukri altri due coltelli più piccoli: Chakmak e Karda.
Il primo viene utilizzato per levigare e affilare il Kukri, mantenendolo sempre lucido e assicurando che abbia un taglio dritto e senza sbavature.
Il Karda è utilizzato per eseguire principalmente lavori che richiedono precisione e destrezza, difficili da compiere con il Kukri. 
Un detto Gurkha dice: 
Il Kukri non può essere riposto fino a quando non è bagnato con il sangue.

2 commenti:

  1. Nice informative post on Gurkha kukri. I knew that the Gurkha kukri is used as an official weapon by the Gurkhas regimental army. I got this kukri knife from a kukri shop online in UK.

    RispondiElimina